CBD per dormire | Olio di CBD per dormire

Olio di CBD per dormire: un ottimo alleato contro l’insonnia

Lo stress e le tensioni del mondo moderno hanno causato molte persone a perdere il sonno. Letteralmente. Cose come la perdita della sicurezza del lavoro e il ciclo economico di 24 ore fanno sì che la gente si svegli la notte, rigirandosi e rigirandosi. Non è buono. Trattare con l’insonnia può tuttavia essere complicato. Non è saggio fare affidamento su sedativi soggetti a prescrizione o su frequenti cappellini da notte per aiutarti a rilassarti. Ma non fare nulla è anche peggio. Inserisci l’olio di CBD per dormire. L’olio di CBD (cannabidiolo) è noto per avere un effetto calmante sul cervello, per rafforzare il sistema immunitario e fornire numerosi altri benefici. Volevamo sapere se quell’effetto calmante può effettivamente aiutare a dormire meglio, come suggeriscono recenti rapporti dei media. O se l’olio di CBD per dormire è solo un altro mito popolare.

Andare a fondo dell’olio di CBD per le storie del sonno
Che cos’è e perché il CBD funziona contro l’insonnia?
Qual è il modo giusto di usare il CBD per dormire?
Alcune cose da tenere a mente quando si utilizza il CBD per dormire
Conclusione

Andare a fondo dell’olio di CBD per le storie del sonno

A quanto pare, l’idea di usare l’olio di CBD per dormire non è nuova. Già più di 3000 anni fa, gli scribi indù scrivevano sull’efficacia del CBD per il sonno. Tranne ovviamente, non lo chiamavano olio di CBD. In tempi più recenti, l’inserimento della canapa nell’elenco delle sostanze controllate dal Programma 1 del governo degli Stati Uniti ha avuto un effetto agghiacciante sulla ricerca e ha posto la domanda “L’olio di CBD ti farà dormire meglio?” Sul bruciatore posteriore per quasi un secolo.

Per fortuna, alcuni anni fa il governo ha approvato una legislazione che ha rimosso canapa e sottoprodotti della canapa dall’elenco di sostanze proibite e da allora il numero di prodotti correlati al CBD è salito alle stelle. Allo stesso tempo, anche la ricerca sull’uso dell’olio di CBD per il sonno ha guadagnato vapore e ora abbiamo una montagna crescente di prove che effettivamente aiuta. Ma cos’è esattamente l’olio di CBD?

Che cos’è e perché il CBD funziona contro l’insonnia?

L’olio di cannabidiolo, come detto sopra, è derivato dalla canapa. Ma mentre la canapa è tecnicamente un membro della famiglia della cannabis, l’olio di CBD non contiene praticamente THC, il composto psicoattivo presente nell’erba che ti fa sballare. Di conseguenza, coloro che temono (o sperano) di arginare un ronzio dell’olio di CBD avranno le loro paure alleviate o le loro speranze infrante. E quelli che pensano che usare l’olio di CBD per dormire sia una questione di diventare così in alto che vai alla deriva nella terra dei sogni con un grande sorriso sciocco sul viso si sbagliano.

Tuttavia, le proprietà medicinali dell’olio di CBD sono numerose e includono la capacità di aiutare i giovani a ottenere un certo controllo sulle crisi epilettiche. Studi più recenti hanno anche confermato che l’uso di olio di CBD per il sonno e CBD per l’insonnia è anche una buona idea, e per le stesse ragioni: il suo effetto calmante sul sistema nervoso centrale. Altri benefici dell’olio di CBD che sono stati recentemente scoperti o confermati includono:

  • La capacità di affrontare l’ansia – il CBD ha dimostrato di regolare il cortisolo. Il cortisolo è uno dei cosiddetti “ormoni dello stress” che include anche l’adrenalina. Questa capacità del CBD di regolare il cortisolo e contrastare i suoi effetti è uno dei motivi per cui molte persone usano l’olio di CBD per dormire.
  • La capacità di fornire sollievo dal dolore – Coloro che lottano per dormire a causa di dolore acuto o cronico scopriranno che l’uso del CBD per il dolore e il sonno è una buona idea. Il CBD si è dimostrato efficace nell’alleviare l’insonnia indotta dal dolore e sembra farlo affrontando le cause del dolore, piuttosto che gettare una coperta di sedativi su di esso.
  • La capacità di alleviare I sintomi della Parkinson – Al momento della stesura di questo documento, non esiste una cura per il morbo di Parkinson. Il meglio che possiamo sperare è riuscire a capire le sue varie manifestazioni. L’olio di CBD fornisce ai malati di Parkinson un aiuto per dormire la notte, che di per sé offre una serie di benefici a cascata.
  • Sollievo dagli incubi – Che ci crediate o no, le persone che usano l’olio di CBD per dormire riferiscono anche di avere meno incubi. Non è del tutto chiaro ancora esattamente perché, ma si sospetta che la capacità del CBD di regolare gli ormoni dello stress possa avere qualcosa a che fare con esso.
  • Regolazione dei cicli del sonno – Da tempo si sospetta una connessione tra olio di CBD e cicli del sonno. Ma ricerche recenti indicano che non solo il CBD per il sonno è un corso d’azione praticabile, ma che il CBD può effettivamente aiutare a regolare il ciclo di veglia / sonno del corpo. Se confermato da ulteriori ricerche, ciò farebbe molto per spiegare perché l’olio di CBD per il sonno funziona così come funziona.
  • Sollievo dei sintomi del PTSD – Il PTSD è una condizione fastidiosa che si manifesta in diversi modi, inclusa l’interruzione della capacità di una persona di dormire normalmente. Durante gli studi sull’uso dell’olio di CBD contro l’insonnia, i ricercatori hanno scoperto che può anche essere usato per alleviare alcuni sintomi di PTSD.
  • Sollievo delle complicanze della gravidanza – Il corpo di una donna subisce una miriade di cambiamenti profondi quando rimane incinta. Molti trovano difficile dormire a sufficienza. Questa insonnia legata alla gravidanza è dovuta a una serie di fattori tra cui dolori, nausea e stress. L’uso di olio di CBD per dormire può aiutare ad alleviare questi sintomi.
Olio di CBD per l’insonnia | CBD per l’insonnia

Altri studi stanno anche facendo luce sull’efficacia dell’olio di CBD nel ridurre l’infiammazione e alleviare così i sintomi dell’artrite.

Qual è il modo giusto di usare il CBD per dormire?

Ora che la sua capacità di promuovere il riposo è confermata dalla ricerca, la domanda successiva diventa “Esiste un modo giusto di usare il CBD per dormire?”

Fortunatamente, non puoi davvero dire che c’è un modo sbagliato di usare l’olio di CBD per dormire. Piuttosto, si riduce a quale sia il modo migliore in assoluto per te. Il fatto è che ognuno è diverso. Quindi, ciò che funziona meglio è spesso una questione di utilizzo di tentativi ed errori fino a quando non trovi il metodo più efficace per il tuo caso particolare. La buona notizia è che oggi disponi di una miriade di sistemi di consegna e quindi è probabile che ne troverai uno compatibile con il tuo temperamento e la tua fisiologia.

Alcune cose da tenere a mente quando si utilizza il CBD per dormire

Anche se tutti pensano che il CBD sia generalmente sicuro e che non provochi dipendenza, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente quando usi l’olio di CBD per dormire.

  • Gli effetti a lungo termine non sono stati ben studiati – Poiché l’olio di CBD è stato rimosso solo di recente dall’Allegato 1 dell’elenco delle sostanze controllate, la ricerca sui suoi vari possibili effetti collaterali a lungo termine è ancora agli inizi. Pertanto, anche se non ci sono ragioni ovvie per temere l’uso del CBD per i disturbi del sonno, non si può ancora essere assolutamente certi che qualcosa non emergerà nella ricerca futura.
  • Tanto più, tanto meglio, forse – Anche se la ricerca sul dosaggio è nelle sue fasi iniziali, studi preliminari suggeriscono che più CBD per il sonno viene utilizzato, più soddisfacenti saranno i risultati. In effetti, alcuni studi suggeriscono che basse dosi di olio di CBD per il sonno potrebbero non fare quasi nulla. Quindi, ancora una volta, quando provi a determinare il dosaggio giusto per te, il metodo per prove ed errori e quello giusto.
  • Paese che vai usanze che trovi – Esistono oggi una miriade di metodi per coloro che desiderano utilizzare l’olio di CBD per dormire. Lo svapo in genere produce un risultato veloce, ma anche le tinture possono essere efficaci. Allo stesso tempo, gli orsetti gommosi al CBD possono funzionare meglio per te perché tendono a rilasciare il CBD più gradualmente, il che potrebbe aiutarti a dormire più a lungo.

Conclusione

Il lavoro del venditore di CBD è lo stesso di qualsiasi altro venditore: aumentare le vendite, non essere etici. Quindi considera tutte le affermazioni che leggi sul fatto che il CBD sia in grado di curare il cancro o il Parkinson con un po’ di buon senso. Tuttavia, ci sono prove più che sufficienti per concludere che l’olio di CBD per dormire aiuta davvero. E che se stai sdraiato a letto chiedendoti “Come posso dormire meglio?” La risposta potrebbe essere l’olio di CBD.

Autore: C. H.

© Copyright 2016-2020, Hempika®. All rights reserved.
Fonti
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27031992
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24520411
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0028390811003467
  • https://www.health.harvard.edu/blog/cannabidiol-cbd-what-we-know-and-what-we-dont-2018082414476
  • https://www.consumerreports.org/cbd/can-cbd-help-you-sleep/
  • https://sleepauthority.com/cbd-oil-for-sleep/
  • https://papaandbarkley.com/cbd-oil-for-sleep

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *