CBD isolato vs. olio di CBD a spettro completo | cbd crystals | CBD isolato vs CBD a spettro completo

CBD isolato vs. olio di CBD a spettro completo

Il cannabidiolo (CBD) è diventato un’alternativa molto popolare per trattare, curare o prevenire condizioni come l’epilessia, l’ansia, la depressione, il dolore cronico, ecc. Grazie alle sue proprietà non psicoattive, il numero di utenti aumenta rapidamente. Con il numero crescente di utenti aumenta anche il dubbio riguardo quale prodotto scegliere. In questo articolo, scoprirai tutto sul CBD isolato chiamato anche cristalli di CBD. Inoltre, sotto troverai anche un confronto tra i prodotti con CBD isolato e l’olio di CBD a spettro completo/p>.

La base: Cos’è il CBD?

Il cannabidiolo o CBD è solo uno degli oltre 140 fitocannabinoidi presenti nella pianta di canapa o cannabis. A dosi più elevate, il CBD può persino contrastare le proprietà psicoattive del THC, ma è per lo più riconosciuto per i suoi effetti benefici e proprietà curative.

Cos’è il CBD isolato e come si produce?

Il CBD isolato è la forma più pura di CBD presente in natura e ne contiene fino al 99,9%. Questo isolato puro viene spesso definito come cristalli di CBD perché si presenta nella forma solida simile a un diamante. Per il consumo più facile, questi diamanti o cristalli di CBD vengono accuratamente schiacciati e macinati in polvere fina.

Il CBD isolato, come altri prodotti di CBD (olio di CBD, estratti di CBD, liquidi con CBD, ecc.), viene prodotto dall’estratto di pianta di canapa accuratamente filtrato e ottenuto utilizzando il metodo di estrazione supercritica con CO2. Ciò ci consente di produrre ed offrire il prodotto più pulito e puro disponibile sul mercato.

Anche se si ritiene che questo processo di estrazione sia il metodo di estrazione più efficace, è sempre possibile che il CBD isolato contenga tracce di altri cannabinoidi, terpeni e flavonoidi.

CBD isolato vs CBD a spettro completo

Sul mercato esistono due forme principali di CBD: CBD a spettro completo e CBD isolato ovvero i cristalli di CBD. Quando ci si riferisce al CBD come olio a spettro completo, le persone di solito pensano all’olio di CBD, che oltre al CBD contiene anche altri cannabinoidi. Poiché nella maggior parte dei paesi, il contenuto di THC non deve superare il 0,2% possiamo trovare principalmente oli di CBD a spettro completo con basso contenuto di THC e alto contenuto di CBD, inclusi i flavonoidi, terpeni e altri cannabinoidi come CBN, CBDV, THCV, CBG, CBC, THCA, CBDA. Sebbene il loro contenuto sia significativamente inferiore al contenuto del CBD, essi svolgono un ruolo cruciale nel raggiungimento dell’effetto entourage (i cannabinoidi “lavorano” in sinergia). Dato che il contenuto di THC è così basso, non c’è quasi nessuna possibilità di sentire alcun effetto psicotropico per il quale il THC è così famoso.

Spettro completo vs. CBD isolato o cristalli di CBD | CBD isolato vs CBD a spettro completo | Spettro completo vs. CBD isolato | cristalli di cbd

Spettro completo vs. CBD isolato o cristalli di CBD

Il CBD isolato ovvero i cristalli di CBD, d’altra parte, non dovrebbero contenere altri cannabinoidi, flavonoidi e terpeni (anche se i terpeni vengono talvolta aggiunti ai cristalli di CBD). Possiamo dire che i cristalli di CBD sono solo la forma purificata del CBD, estratti dalla canapa industriale e isolati dagli altri cannabinoidi. La ragione per cui le persone tendono a scegliere il CBD isolato su l’olio di CBD a spettro completo è principalmente perché il CBD non provoca il famoso effetto stupefacente, ha numerosi benefici per il nostro benessere e le possibilità scientificamente provate di trattare o prevenire diversi problemi e malattie.

Come usare i cristalli di CBD?

Il CBD isolato è disponibile in forma di cristalli o polvere. Ciò solleva domande come: Posso mangiare il CBD isolato? Come assumere cristalli di CBD? Come diluire i cristalli di CBD? Dovrei metterli in acqua o nel caffè? Posso metterli anche nelle sigarette elettroniche? Quanto CBD isolato dovrei prendere? Ecco tutte le risposte sul CBD isolato che dovresti conoscere.

Il metodo più efficace di somministrazione del CBD è fumarlo in sigarette elettroniche. Sul mercato è possibile trovare numerosi e-liquidi con CBD. La maggior parte di questi contiene solo il CBD isolato diluito in base di PG/VG. Questo tipo di e-liquidi può anche essere fatto in casa, tutto ciò di cui hai bisogno è la base PG/VG con il rapporto appropriato e il CBD isolato ovvero i cristalli di CBD.

Come preparare l’e-liquido con il CBD?

Innanzitutto, mettere la base PG/VG nel contenitore (di solito una bottiglia con contagocce) ed aggiungere la quantità desiderata dei cristalli di CBD. Chiudere la bottiglia, agitare bene e attendere che i cristalli si diluiscono. Se necessario, agitare ancora un po’. Di solito, gli utenti aggiungono diversi terpeni per aromatizzare il liquido, ma come abbiamo già detto, sul mercato si possono trovare anche CBD isolati che hanno già aggiunti i terpeni. Alcuni utenti raccomandano di non preparare l’e-liquido con il CBD più alto del 5% perché esso non ha un sapore piacevole.

Il CBD come altri cannabinoidi non è solubile in acqua, ma si lega ai grassi. Si può metterlo in acqua, ma alcuni cristalli potrebbero rimanere nel fondo del bicchiere o tazza. Se usato in bevande, si consiglia di mettere il CBD in bevande con l’aggiunta di latte, burro o altri grassi.
Il CBD isolato può anche essere mangiato da solo o aggiunto a vari piatti. Per l’assorbimento più efficace, mettere i cristalli di CBD sotto la lingua (uso sublinguale).

Se si intende utilizzare il CBD per problemi o malattie specifici, consigliamo di rivolgersi e consultarsi con il medico personale. È inoltre possibile trovare alcuni studi e ricerche pubblicati su internet, in cui è possibile identificare le dosi esatte utilizzate per il trattamento di diverse condizioni.

Altrimenti, è sempre consigliabile iniziare con dosi piccole, che si aumentano gradualmente ogni paio di giorni o ogni settimana, fino a trovare la dose ottimale. Questo è importante perché ogni persona è unica e ha sistemi endocannabinoidi sviluppati in modo diverso.

Sebbene quasi tutti gli studi, le ricerche e gli studi clinici abbiano confermato che i prodotti di CBD a spettro completo offrono una gamma più ampia di benefici, le persone tendono ancora a scegliere il CBD isolato ovvero i cristalli di CBD sui prodotti a spettro completo. Alcune persone credono ancora che il THC non abbia alcun valore medicinale e che produca solo effetti psicoattivi e perciò lo evitano. Il CBD isolato ovvero i cristalli di CBD possono offrire una cosa che i prodotti a spettro completo non possono – un prodotto privo di THC. Tanti hanno ancora dubbi sul THC ma in quantità così basse, è quasi impossibile avere effetti stupefacenti. Altri preferiscono giocare sul sicuro, perché se si trovano tracce di THC nei prodotti di CBD, c’è sempre il rischio di non passare il test antidroga.

Se vivi in un paese in cui il THC è completamente proibito o hai un lavoro che richiede test antidroga, il CBD isolato potrebbe essere la soluzione perfetta per te. In caso contrario, spetta a te decidere se preferisci acquistare il CBD isolato (cristalli di CBD) o altri prodotti a spettro completo, ma tieni presente che i prodotti a spettro completo sono molto più efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *